Natura e insediamenti medievali

I paesaggi dell’Italia medievale sono stati oggetto di un’enorme quantità di ricerche analitiche lungo la seconda metà del XX secolo e i primi anni del XXI. Rispetto a questo ricco panorama di studi, sono nel complesso carenti gli interventi di sintesi, e a questo risponde il libro di Riccardo Rao, I paesaggi dell’Italia medievale, Roma, Carocci, 2015.
Il volume integra in modo molto efficace paesaggi urbani e rurali, dimensioni agrarie e implicazioni sociali, fonti scritte e archeologiche. Il quadro che ne risulta è necessariamente complesso e frammentato, ma viene ricondotto a una scansione cronologia fondamentale, dalla crisi che segna la transizione tra tardoantico e alto medioevo, all’espansione che si avvia già nell’età carolingia (per poi esplodere in piena evidenza nel basso medioevo), sino ai fenomeni di regresso e crisi che segnano gli ultimi secoli del medioevo.
Alle 15,30 di giovedì 15 giugno 2016, nella sala “Michele Pellegrino”  della Biblioteca Erik Peterson (via Giulia di Barolo 3, Torino), Luigi Provero e Giuseppe Sergi ne discuteranno con l’Autore,  che insegna Storia medievale nell’Università degli Studi di Bergamo.

  • Facebook
  • Twitter
  • Email
  • RSS