Intorno alla SUMMA TRIUM LIBRORUM DI ROLANDO DA LUCCA

GIOVEDI’ DEL CRISM: 7 FEBBRAIO 2013, ore 15

Visualizza il programma

La Summa di Rolando da Lucca è uno dei pochissimi commenti agli ultimi tre libri del Codice giustinianeo, che trattano dell’organizzazione amministrativa dell’impero e in particolare del fisco pubblico. Valorizzata da Ennio Cortese nei suoi studi sulla cultura giuridica del secolo XII, l’opera è stata oggetto per un decennio di un intenso lavoro di esegesi e di edizione da parte di Emanuele Conte e  Sara Menzinger, docenti di storia del diritto italiano all’Università di  Roma 3. I due curatori ne hanno indagato i diversi aspetti culturali e politici: la proposta di una dimensione fondamentalmente legalitaria del governo imperiale, il rispetto per le città come enti pubblici al pari delle chiese, la necessità di motivare le richieste fiscali secondo un criterio di utilità pubblica (Conte); la dimensione collettiva degli interessi cittadini e la natura ‘santa’ delle mura e dei beni collettivi della città che tutti erano chiamati a sostenere in proporzione ai loro patrimoni, orientando la fiscalità cittadina verso un sistema di tassazione diretta proporzionale (Menzinger).

Ne discutono insieme con i curatori dell’edizione (autori di 220 pagine di analisi introduttiva), uno storico del diritto romano, Dario Mantovani, docente all’Università di Pavia e direttore del Centro di studi e ricerche sui diritti antichi,  esperto di cultura giuridica classica e di storia della procedura; e due medievisti dell’Università di Pisa,  Mauro Ronzani e Simone Collavini, profondi conoscitori dei ceti dirigenti toscani nei secoli XI e XII.

  • Facebook
  • Twitter
  • Email
  • RSS